Rivista LXI (2021) - fascc. 3

Studi e Testi
Lucina Bertazzo
pp. 343-345
Padre Giuliano Abram ofmconv (1942-2021). In memoriam
II.21.3.01
italiano
Luca Baggio
pp. 347-353
La sala capitolare al Santo di Padova: interventi recenti di conservazione, restauri, studi, sulla scia di Giotto
II.21.3.02

SOMMARIO
Lo stato frammentario e le estese ridipinture del ciclo dipinto nella sala capitolare del convento del Santo ne hanno limitato per lungo tempo l’apprezzamento critico. Solo recentemente si è registrato un rinnovato interesse su questo nodo ancora sfuggente del soggiorno padovano di Giotto. Anche il Centro Studi Antoniani ha focalizzato l’attenzione sul ciclo affrescato, facendosi promotore o sostenendo nuovi studi, e in particolare indagini scientifiche e analisi delle pitture e della muratura, sollecitate dal progredire preoccupante del degrado degli intonaci affrescati.
Allo scopo di tenere memoria di quanto viene fatto per la conservazione della basilica del Santo e del suo patrimonio artistico, il CSA ha riunito qui, in un’unica pubblicazione, i risultati degli interventi compiuti, secondo un approccio interdisciplinare. I contributi sono presentati sinteticamente: la ricostruzione storica di Serena Di Giovanni, effettuata in collaborazione con l’Istituto Centrale per il Restauro; la serie di indagini non invasive e con tecnologie d’avanguardia sugli intonaci dipinti e sulla muratura della parete est, realizzate da alcuni centri di ricerca europei coordinati da Gilberto Artioli (Centro CIRCe, Università di Padova); le analisi delle superfici pittoriche e delle strutture murarie della sala capitolare affette da degrado, anch’esse con tecnologie d’avanguardia non invasive, effettuate da Rita Deiana, direttore del CIBA (Università di Padova); gli studi sulle strutture architettoniche della sala del Capitolo e di una parte dell’ala est del chiostro della Magnolia effettuati da Adelmo Lazzari, Serena Franceschi, Annaleda Bordin e Caterina Cuccato (Studio LAIRA), con il supporto di Luca Baggio, che hanno consentito il ritrovamento, in locali del mezzanino al di sopra della sala, di alcuni lacerti di una finta cornice architettonica dipinta dalla bottega giottesca, qui presentati per la prima volta.
Alle serie di contributi sulla sala capitolare fa seguito un altro importante studio rivolto alle strutture architettoniche della basilica antoniana, condotto da un gruppo di ingegneri e architetti del Politecnico di Zurigo, Stefan M. Holzer, Louis Vandenabeele e Martina Diaz, che in questa sede presentano i risultati raggiunti nei primi due anni di indagini.

Parole chiave: Basilica del Santo; sala capitolare; Giotto; Indagini scientifiche di resta

ABSTRACT
The fragmentary state and the extensive repainting of the frescoes in the Chapter Hall of the convent of The Saint limited for a long time its critical appreciation. Only recently has been recorded a renewed interest in this still elusive crux of Giotto’s stay in Padua. The Centro Studi Antoniani has pointed the focus over the frescoed cycle, promoting or supporting new studies, expecially scientific investigations and analysis of the paintings and masonry, urged by the worrying progress of the deterioration of the frescoed plasters.
In order to taking memory about the effort for the conservation of the Basilica of The Saint and its artistic heritage, the CSA has recollected in a single publication the results of the interventions carried out, according to an interdisciplinary approach. The contributions are briefly introduced: the historical reconstruction by Serena Di Giovanni, carried out together with the Central Institute for Restoration; the series of non-invasive investigations using cutting-edge technologies on the painted plasters and masonry of the east wall, led by European research centers headed by Gilberto Artioli (CIRCe Center, University of Padua); the analysis of the painted surfaces and wall structures of the Chapter Hall affected by decay, also with non-invasive cutting-edge technologies, led by Rita Deiana, director of CIBA (University of Padua); the studies on the architectural structures of the Capitular hall and part of the east area of the Cloister of the Magnolia conducted by Adelmo Lazzari, Serena Franceschi, Annaleda Bordin and Caterina Cuccato (Studio LAIRA), with the support of Luca Baggio, which allowed the discovery, in rooms on the mezzanine above the room, of some fragments of a illusionistic architectural frame painted by the Giotto workshop, published here for the first time.
The series of contributions on the Capitular Hall is followed by another important study aimed at the architectural structures of the basilica, conducted by a group of engineers and architects from the Zurich Polytechnic, Stefan M. Holzer, Louis Vandenabeele and Martina Diaz, who collect here the results achieved in the first two years of studies.

Keywords: Basilica del Santo; sala capitolare; Giotto: Scientific restoration investigations.

italiano